Parto della gatta – Capire quando sta per partorire la gatta?

PARTO DELLA GATTACAPIRE QUANDO STA PER PARTORIRE LA GATTA
Non esiste un calendario fisso, o per lo meno se avete anche voi come me una micia di nome Maya potrete sempre fare la battuta che il calendario Maya esiste! Ma in realtà non c’è una regola precisa. Ogni gatta poi è a sè. Nel mio caso Maya cerca di nascondersi… quindi quando la vedo girare per casa inquieta alla ricerca di un nascondiglio so che da li a poco è l’ora X. Evelyne invece mi chiama. Quando è il momento  chiama, si mette esattamente nella cuccia che gli ho preparato e pretende che le dia una mano.

Quindi purtroppo dovrete fare conoscenza da soli delle vostre belve, nessuno vi potrà aiutare, perchè ognuna di loro è unica e avrà un suo modo particolare di farvelo capire.

Non fatevi prendere dall’impazienza e non commettete l’errore di chiamare un veterinario dicendogli che siete preoccupate perchè secondo i vostri conti dovevano essere già nati da un’ ora… Un veterinario non potra che dirvi: “signora la porti facciamo il cesareo…” oppure “se entro domani mattina non partorisce facciamo il cesareo”.

Non pensiate che il veterinario sia sempre in malafede quando “propone il cesareo” è che a volte siete proprio voi con le vostre ansie che non gli date scelta… Mettetevi nei suoi panni: se ignora la telefonata, dicendovi di non preoccuparvi, e poi succede per sfiga qualcosa, poi andrete in giro a dire che è un veterinario del piffero! E quindi di fronte a un vostro dubbio… opera. Ma serviva???

Ricordate che in un cesareo quasi sicuramente tutti i gattini moriranno per l’anestesia, quindi se la vostra idea era di fare il cesareo per salvare i gattini, sappiate che andranno incontro a morte certa. Se la gatta sta bene scordatevi di chiamare il veterinario a meno che non siate proprio certi che siano passati 70 giorni.

 

PARTO DELLA GATTA


CAPIRE QUANDO STA PER PARTORIRE LA GATTA

Bookmark the permalink.

Comments are closed.